Salta Menu PrincipaleSalta Categorie di corso

RAPPORTI CON I GENITORI E LE FAMIGLIE: PARTECIPAZIONE E CITTADINANZA


Obiettivo generale:

Fornire le competenze adeguate rispetto al ruolo delle famiglie, con particolare attenzione agli alunni con genitori stranieri. Far acquisire la consapevolezza che in qualsiasi contesto la diversità costituisce una sfida, che va intesa come risorse piuttosto che come problema. Mettere in rilievo i processi strutturali di fondo su cui si innestano le tendenze alla chiusura e alla xenofobia ed evidenziare il carattere intrinsecamente plurale/ista di concetti come cultura, identità.


Risultato atteso:

Migliorale la capacità di entrare in contatto con genitori di alunni di cultura minoritaria
Empowerment dei genitori di cultura minoritaria (le norme e le usanze, il contesto scolastico e del territorio, il linguaggio della scuola ed i luoghi di incontro genitori-genitori e genitori-insegnanti)
Incrementare la consapevolezza diffusa tra gli operatori della scuola rispetto ad una serie di difficoltà comuni, di risultati non intenzionali di diverse pratiche apparentemente “normali”, e soprattutto di strumenti di intervento, volti a favorire la realizzazione di una scuola dell’inclusione e dell’accoglienza.


Attività fondamentali:

- sviluppare la conoscenza del piano della diversità
- sviluppare il dialogo interculturale scuola – famiglia
- migliorale la capacità di entrare in contatto con genitori di alunni di cultura minoritaria
- Empowerment dei genitori di cultura minoritaria (le norme e le usanze, il contesto scolastico e del territorio, il linguaggio della scuola ed i luoghi di incontro genitori-genitori e genitori-insegnanti)
- Differenze e conflitti culturali nel dialogo scuola-famiglia.
- Introduzione tecnica + applicazione del multiblog di Trool
- sviluppare gli elementi della comunicazione, le modalità che la ostacolano e quelle che la favoriscono
- rafforzare gli strumenti per la gestione dei conflitti, per costruire climi di fiducia per imparare a valorizzare se stessi e gli altri


Sviluppo competenze o competenze in esito:

competenze di base :
1 conoscere i fondamenti nel rapporto tra scuola e famiglie
2 attitudine alla valorizzazione delle diversità

tecnico/professionali :
1 saper sviluppare il dialogo con le famiglie di cultura minoritaria
2 saper individuare le situazioni di potenziale conflitto tra scuola e famiglia
3 saper partecipare all’elaborazione di un piano della gestione delle diversità
4 conoscere l’applicazione del multiblog di Troll
5 utilizzare le pratiche gli strumenti e i materiali didattici per apprendere l'italiano dello studio
6 Conoscenza delle metodologie didattiche adeguate a contesti multiculturali

trasversali :
1 saper utilizzare le tecniche del dialogo, dell’ascolto, del confronto
6 conoscere gli strumenti per la gestione dei conflitti
7 Consapevolezza dei processi di formazione e diffusione di pregiudizi,


Prerequisiti di ingresso:

1. Requisiti previsti dall’avviso regionale (punto 0.8.2. del Formulario)


Contenuti formativi:

PARTE GENERALE

La società plurale nel mondo globalizzato
- Etnocentrismo ed etnorelativismo: dalla minaccia della diversità all’inclusione sociale, l’orientamento ai diritti umani
- Decostruzione e costruzione identitaria: categorizzazioni, stereotipi e pregiudizi, conseguenze sull’individuo e rischi sociali.
- Dalla multiculturalità all’interculturalità
Fare intercultura a scuola
- Apprendimento e competenze interculturali: contesto sociale e modelli pedagogici di riferimento
- Indicazioni per la costruzione di un dizionario interculturale da realizzare durante i moduli formativi tematici e da diffondere al termine del progetto.
- Gender mainstreaming anche a scuola
- La costruzione dell'identità, identità multiple, identità migranti
Piano di gestione delle diversità come stabilito al punto a) del deliberato della DGR 530/2008.
- Promuovere il dialogo interculturale e l’inclusione, contro il razzismo, la xenofobia, l’antisemitismo e l’intolleranza
- Lo stato dell’arte: attività, strumenti, interventi e materiali disponibili
- Figure professionali interne ed esterne necessarie

APPROFONDIMENTO TEMATICO

- Il dialogo interculturale scuola – famiglia
- Abilità per un partenariato educativo interculturale
- Il ruolo dei genitori come partner
- L’inizio della scuola
- Entrare in contatto con genitori di alunni di cultura minoritaria
- Empowerment dei genitori di cultura minoritaria (le norme e le usanze, il contesto scolastico e del territorio, il linguaggio della scuola ed i luoghi di incontro genitori-genitori e genitori-insegnanti)
- Differenze e conflitti culturali nel dialogo scuola-famiglia.
- Introduzione tecnica + applicazione del multiblog di Trool come piattaforma editoriale distribuita, partecipata ed accessibile a utenti anche dei primi anni di scuola Primaria. Esempi applicativi di gestione in autonomia della Direzione Scolastica dello strumento in prospettiva di sviluppo della partecipazione dei genitori e della continuità scuola-famiglia.
- Presentazione di ricerche sul tema della partecipazione, curate dal Centro Nazionale Analisi e Documentazione Infanzia e adolescenza.


Durata:

25 ore x ognuna delle 6 edizioni per un totale di 150 ore


Metodologie e strumenti utilizzati in formazione:

Prevede una erogazione che si articola in:
- attività didattica in aula 70%
- attività laboratoriale 30%


Metodologie e strumenti di verifica:

Al termine di ogni modulo, sarà cura dei docenti verificare l’apprendimento individuale dei singoli partecipanti in rapporto agli obiettivi formativi del progetto.
L’efficacia dell'intervento didattico per la verifica del raggiungimento degli obiettivi formativi e la valutazione delle competenze relative alle unità formative utilizzerà come strumento prove oggettive (test, prove scritte), griglie interpretative specifiche per la valutazione delle capacità ed abilità dimostrate nell'ambito delle attività di aula e di simulazione.
Le attività formative sono progettate e realizzate in ottemperanza alle prescrizioni contenute nell’allegato “A” alla D.G.R. n. 532/2009, “Disciplinare per l'attuazione del sistema regionale delle competenze”, con specifico riferimento agli standard minimi dei percorsi di istruzione e formazione professionale. Questo permetterà anche a chi interromperà il persorso la possibilità di avere a cura dell’Agenzia Formativa la dichiarazione degli apprendimenti per i moduli formativi frequentati e superati con esito positivo


Certificazioni finali:

Attestato di frequenza

Riconoscimento crediti

Certificazione delle competenze
Dichiarazione degli apprendimenti sulla base del D.G.R. n. 532/2009


Numero e Tipologia formatori:

N° operatori

Ruolo

(docente, tutor..)

Caratteristiche

(junior, senior, esperti, ecc.)

Disciplina/area tematica

Totale ore

3

docente

Junior/senior

Mediazione familiare

72

1

docente

Junior

Informatica

24

2

docente

Junior/senior

Educazione interculturale

24

2

Tutor

junior


30






Numero e Tipologia destinatari:

N° operatori

Ruolo

(dirigenti scolastici, docenti, figure di sistema, operatori della scuola)

6

dirigenti scolastici

42

docenti

6

Figure di sistema

18

Operatori della scuola



Salta LoginSalta Istruzioni per il Login e le iscrizioni

Istruzioni per il Login e le iscrizioni

Per il LOGIN al sito clicca qui e segui le istruzioni.


Salta Calendario

Calendario

Dom Lun Mar Mer Gio Ven Sab
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 Oggi lunedì 22 dicembre 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31    
Salta Utenti online

Utenti online

(ultimi 15 minuti)
Nessuno
Salta Ultime notizie

Ultime notizie

(Nessuna News è stata ancora spedita)
Salta Prossimi eventi

Prossimi eventi

Non ci sono eventi prossimi